S E R V E   A I U T O ?

News torneo

Meglio di un film dalla trama mozzafiato, ma il lieto fine è per Borrelli

di Stefano Ristori

del 06 febbraio 2018



Non poteva essere scritta una sceneggiatura migliore per questa finale di League 3 Milano Novak. Una sinossi dai mille colpi di scena quella messa in opera da Massimo Borrelli, a cui spetta l’agognato “happy end”, e Davide Caccavale, co-protagonista meritevole di assoluto rispetto.

L’atto conclusivo della manifestazione si è consumato sul set del Centro Sportivo Carraro di Milano, una partita dai mille risvolti degna del premio Oscar, soprattutto per gli effetti speciali con cui è stato infarcito il tie break decisivo. Questo il punteggio conclusivo nei titoli di coda: 2-6, 6-0, 14-12 per Borrelli.

Un avvio equilibrato fino al 2-2, il giovane Caccavale ha poi preso il largo infilando 4 games consecutivi e chiudendo per 6-2 il primo parziale. Nel secondo veemente reazione per il 44enne milanese, che si lancia in un grintoso 6-0 con cui la partita viene portata allo spareggio.

Ed ecco i fuochi d’artificio del tie break: si arriva al 6-6 e dunque comincia un continuo scambio di match point: Il campione attacca e lo sfidante si difende, ma per Massimo si ripresentano attraverso un flashback i fantasmi di una sconfitta subita nel round robin proprio da Caccavale. Fantasmi cacciati, concentrazione ritrovata e 14-12 finale con cui Borrelli può finalmente entrare nella “Hall of Fame” di League 3.

Centro Sportivo Carraro di Milano, League 3 Milano Novak

Finale: Massimo Borrelli b. Davide Caccavale 2-6, 6-0, 14-12